Ingredienti 

LIEVITO
Acqua, malto e luppolo sono necessari per fare la birra ma senza lievito questi tre ingredienti darebbero vita unicamente a del mosto.
È la reazione chimica innescata dal lievito che produce il “miracolo”. Si tratta di un processo piuttosto complesso ma, semplificando, i lieviti metabolizzano gli zuccheri dell’orzo – resi semplici e quindi digeribili a causa del processo di maltazione – e li trasformano in etanolo, anidride carbonica e altri composti chimici.
Il lievito è composto da funghi monocellulari.
Non c’è un’unica tipologia di lievito ma diverse e queste vengono utilizzate a seconda dello stile di birra che si vuole produrre.
Due sono le famiglie principali:

Saccharomyces cerevisiae. Utilizzato per le birre ad alta fermentazione: svolge la sua azione tra il 12° e i 20° C.

Saccharomyces carlsbergensis. È il lievito delle birre a bassa fermentazione e lavora
non oltre i 10° C. 

ACQUA
L’acqua è l’ingrediente di riferimento della birra, rappresentando circa il 90% della sua composizione. Avere dell’orzo eccellente ma un’acqua di scarsa qualità non salverà il prodotto finale. Abbiamo scelto di stabilire il nostro micro birrificio a San Nazzaro , un piccolo paesino nel comune del Gambarogno quasi al confine con l’Italia, proprio per le caratteristiche eccezionali dell’acqua.

Il riale di Cedullo é un caratteristico torrente che prende il nome dall’omonima alpe di Cedullo. Tale alpeggio è situato sul territorio di San Nazzaro nel Gambarogno ad
un'altezza di 1287m.


ORZO
L’orzo sta alla birra come l’uva sta al vino. Ne rappresenta il corpo e definisce la struttura e gli aromi che caratterizzano il prodotto finale. Questo ingrediente non viene tuttavia utilizzato così come si presenta subito dopo esser stato raccolto. Subisce infatti un processo di maltazione che lo trasforma, appunto, in malto. Le fasi del processo di maltazione possono avere tempi e modalità di svolgimento diversi e questo conferisce al prodotto finale caratteristiche specifiche, rendendolo adatto alla produzione di un determinato stile di birra. Esistono svariate qualità di malto d’orzo: le due macrocategorie principali sono i malti comuni (Pilsen Malt, Pale Malt) e i malti speciali.

LUPPOLO
Il luppolo è il responsabile dell’amarezza della birra e concorre con il malto a definirne l’aroma. Anticamente non veniva utilizzato ma oggi è uno degli ingredienti irrinunciabili.
Se di orzo esistono varie qualità, di luppolo si contano centinaia di tipologie diverse, per sapore, profumo e capacità amaricante. I mastri birrai scelgono e dosano i diversi luppoli per ottenere lo stile di birra desiderato.
I luppoli si possono suddividere quindi in tre grandi gruppi a seconda dell’utilizzo:

  • Per amaricare
  • Per conferire aroma
  • Per amaricare e conferire aroma